Igiene orale in modo naturale

Igiene orale in modo naturale

Quali sono i problemi dei prodotti per l’igiene orale che sono in commercio?

La bocca è ricca di mucose ed è il passaggio attraverso il quale gli alimenti entrano nel corpo. In molte tradizioni antiche, prima fra le quali quella ayurvedica, l’igiene della bocca nella sua totalità aveva ed ha un’importanza fondamentale. I prodotti in commercio proposti per l’igiene orale sono molteplici, spesso però sono realizzati con prodotti dannosi per l’organismo, e lo diventano ancora di più per il fatto di essere consumati quotidianamente e più volte al giorno, senza considerare che le mucose della bocca hanno un grande potenziale di assorbimento, in più è facile che parte del prodotto venga ingerito. E’ importante assicurarsi quindi che ciò che usiamo per la nostra igiene orale non contenga additivi e sostanze chimiche dannose. Leggendo l’INCI possiamo controllare che non ci siano sostanze nocive come il Sodium Lauryl Sulfate e affidarci ad un dentifricio naturale biologico.

Quali prodotti si possono utilizzare per l'igiene orale?

In commercio si trovano dentifrici senza fluoro realizzati con prodotti di origine vegetale e naturale, che assicurano alla nostra cavità orale igiene e pulizia senza danneggiare il nostro organismo.

Un ottimo alleato nella igiene orale, anche se si è fuori casa, è la radice di miswak (Salvadora Persica) che, passata su denti e gengive, agisce come spazzolino e dentifricio insieme, lasciando una sensazione di freschezza.

Quali sono i principi attivi naturali per l’igiene orale?

Ingredienti particolarmente attivi per l’igiene orale, e quindi da ricercare nell’INCI di un dentifricio naturale, sono:

- bicarbonato e argilla bianca, ristabilizzante dei minerali dello smalto dei denti

- carbone nero noto per le proprietà sbiancanti

- propolis che riduce la sensibilità e il sanguinamento delle gengive

- gli estratti di erbe come tiglio, equiseto, achillea, betulla, rosmarino, salvia, ortica che svolgono un’azione antinfiammatoria sulle gengive donando tono e freschezza

Due nuove sostanze poi sono interessanti come coadiuvanti di una buona igiene orale naturale:

- Il Teavigo™, (Epigallocatechin Gallate) una componente polifenolica estratta dal the verde che unisce qualità antiossidanti ad un effetto antibatterico e che previene la formazione della placca.

- Kalident, Idrossiapatite di Calcio, coadiuva e sostiene il processo naturale di rimineralizzazione dello smalto. 

Per l'igiene orale naturale, quali sono i prodotti da utilizzare e qual è il rito, una buona pratica, per un’igiene orale quotidiana?

In ayurveda la pulizia della lingua, non solo di denti e gengive, ha una importanza fondamentale nell’igiene orale.

L’utilizzo di dentifrici realizzati con componenti naturali è fondamentale, ma una buona pratica quotidiana prevede anche di pulire la lingua con un strumenti per la lingua come l’apposito raschietto possibilmente realizzato in rame. Il rame è un metallo naturalmente antibatterico, pertanto particolarmente adatto per la realizzazione di uno strumento di uso quotidiano come può essere il nettalingua.

La patina bianca che si forma durante la notte e che dà la sensazione di avere la lingua sporca, è il risultato della espulsione di tossine da parte degli organi emuntori e spesso è la causa di alitosi se non a volte di difficoltà di digestione, e se re-ingerita crea uno stato di disequilibrio all’organismo.

Con il pulisci lingua in rame, in pochi e semplici gesti quotidiani si attua una profonda pulizia della lingua donando una sensazione di leggerezza e freschezza al cavo orale che accompagna tutto il giorno.

Lascia una risposta

* Nome:
* E-mail: (non pubblicato)
   Sito: (Url del sito web http://)
* Commento:
Scrivi il Codice