Cannelli di zolfo

Cannelli di zolfo

Cosa sono i cannelli di zolfo?

Il cannello di zolfo, anche detto candelotto di zolfo è un cilindro realizzato con polvere di zolfo pressato lungo circa 9 cm con un diametro di 2,5 cm e peso di circa 90 gr. E’ tradizionalmente conosciuto in Argentina e in Liguria come uno dei rimedi naturali più efficaci contro il torcicollo.

A cosa servono i cannelli di zolfo e quale è il loro utilizzo?

Le barrette di zolfo si utilizzano come cura per torcicollo, tensioni cervicali e disagi dovuti a colpi d’aria.

Prima di usarli è buona norma raffreddare i cannelli di zolfo ponendoli per qualche minuto nel congelatore. Si rotola poi energeticamente il candelotto sulla parte dolorante interessata per alcuni minuti fino a quando non si avvertiranno alcuni scopiettii che possono arrivare a rompere il cannello in due parti. A questo punto, se il dolore persiste, si può continuare il massaggio con un’altra barretta.

A trattamento terminato si risciacquano sotto acqua corrente e si asciugano prima di riporli.

Quando i pezzetti del candelotto saranno troppo piccoli per essere passati sul corpo, potranno essere polverizzati e sciolti in acqua per fare impacchi o pediluvi.

 

Quali sono le proprietà dei cannelli di zolfo?

Lo zolfo è un minerale che si trova in natura presso vulcani attivi o sorgenti sulfuree. Conosciuto tradizionalmente per le sue valenze purificanti e disintossicanti, esercita benefici su pelle, capelli, ossa e muscoli e la sua carenza può causare infiammazioni.

Proprio grazie alle peculiarità del materiale con cui sono realizzate le barrette di zolfo possono riportare equilibrio e rilassamento ad epidermide e fascia sottostante alleviando tensioni e blocchi muscolari e favorendo una disintossicazione e depurazione dalle tossine che si sviluppano nelle aree corporee colpite da dolori e infiammazioni.

 

Per cosa può essere utilizzato il cannello di zolfo?

  • attenuare torcicollo e dolori cervicali
  • sviluppare l'elasticità delle articolazioni
  • alleviare crampi e contusioni
  • sollievo in caso di infiammazioni e dolori
  • distendere l'epidermide
  • favorire la circolazione
  • ritrovare riequilibrio energetico

 

Quali sono le origini del cannello di zolfo?

Non è ben chiaro se furono gli emigranti genovesi a portare la tradizione dell’uso dei cannelli di zolfo in Argentina nel XIX e XX secolo oppure se il cammino fu inverso e quindi furono i naviganti genovesi ad aver appreso l’uso del rimedio dai marinai sulle navi dal Sud America, resta il fatto che i cannelli di zolfo sono uno dei rimedi immediati per il torcicollo più conosciuti in queste zone ed è normale trovarli presso le farmacie o negli empori.

La diffusione di conoscenze diverse e di rimedi alternativi soprattutto sul web ma anche grazie ad un viaggiare più efficace e veloce delle informazioni, hanno fatto sì che ora diverse erboristerie, parafarmacie e negozi di prodotti naturali propongano i candelotti di zolfo come soluzione rapida per i dolori muscolari, e anche se più voci sottolineano che non ci sono prove scientifiche della loro validità, rimane pur sempre la pratica e la conferma che ci arriva da secoli di tradizionale uso.

Potete trovare i nostri cannelli di zolfo in vendita qui

Lascia una risposta

* Nome:
* E-mail: (non pubblicato)
   Sito: (Url del sito web http://)
* Commento:
Scrivi il Codice